Tappa finale dei Mesi della Vista appuntamento a Roma sabato 8 e domenica 9 marzo

Ottici e oculisti sono a disposizione dei cittadini per i controlli gratuiti della vista, dalle 10 alle 19, a bordo di un truck attrezzato in piazza dei cinquecento

L’iniziativa è promossa da Commissione Difesa Vista con il patrocinio del Ministero della Salute: in dieci tappe effettuati quasi 2000 test

L’iniziativa “I Mesi della Vista”, promossa da Commissione Difesa Vista (CDV) con il Patrocinio del Ministero della Salute, sta per tagliare il traguardo con la tappa finale di Roma. L’appuntamento è sabato 8 marzo e domenica 9, a bordo di un medical truck attrezzato, in piazza dei Cinquecento. Dalle 10 alle 19, oculisti e ottici, saranno a disposizione dei cittadini per effettuare controlli gratuiti della vista.

In sei mesi – da ottobre 2013 a marzo 2014 – il progetto, nato con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su una maggiore attenzione nei confronti del bene vista, ha toccato ben dieci città italiane: Bologna, Ferrara, Firenze, Genova, Milano, Padova, Parma, Roma, Torino, Venezia. Complessivamente sono stati effettuati circa 2000 controlli, con risultati a volte allarmanti: difetti non diagnosticati o non corretti, persone che non si erano mai sottoposte a un controllo oculistico.
Settimana scorsa a Milano si è tenuta la tappa speciale in occasione di Mido, la fiera dell’occhialeria. «Gli occhiali sono un importante strumento di prevenzione, correzione e protezione. Mido è stata l’occasione giusta per ricordarlo», ha spiegato Vittorio Tabacchi, presidente di Commissione Difesa Vista.

E ora tocca a Roma, ultima città a ospitare l’iniziativa. A bordo di un truck attrezzato oculisti e ottici effettueranno screening gratuiti della vista – ad adulti e bambini – seguendo un protocollo condiviso e sotto l’egida di CDV: dopo una anamnesi per valutare la presenza di vizi di refrazione o di patologie oculari in famiglia, gli oculisti effettueranno un’analisi del tono e del fondo oculare e gli ottici procederanno con l’esame della refrazione e il Test di Amsler per determinare l’efficienza visiva, suggerire soluzioni e stabilire la presenza dei sintomi di una degenerazione maculare.

I mesi della vista rientra in un programma di azione più ampio, volto a promuovere la cultura della prevenzione che Commissione Difesa Vista, attualmente composta da ANDOM (Associazione Nazionale Distribuzione Ottica Moderna), Assogruppi Ottica, Federgruppi Ottica, Federottica, ANFAO-Mido, SOI (Società Oftalmologica Italiana) e Vision + Onlus, porta avanti da anni. E’ proprio grazie alla collaborazione e alla sinergia tra le diverse categorie di professionisti che è stato possibile organizzare un piano di così ampio respiro e a lungo termine. «E’ solo attraverso la condivisione e il lavoro di squadra che possono prendere vista progetti di così ampio respiro», afferma Tabacchi. «Abbiamo fatto tanto in questi decenni di attività e i Mesi della Vista rappresenta il fiore all’occhiello delle nostre attività. Ma molto deve ancora essere fatto», conclude. «Dalle ultime ricerche emerge un quadro allarmante in merito all’attenzione che gli italiani dedicano alla salute dei loro occhi a quelli dei loro figli: 1 italiano su 5 non si preoccupa della propria vista e oltre il 60% della popolazione non si è mai sottoposto ad un controllo specialistico negli ultimi 3 anni».

Commissione Difesa Vista è già all’opera per continuare a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della prevenzione visiva. La campagna di screening gratuiti “I Mesi della Vista” ha avuto il sostegno di Mido, Mostra internazionale di Ottica Optometria e Oftalmologia, principale sponsor di Commissione Difesa Vista, Essilor e Topcon che hanno messo a disposizione i loro strumenti professionali più sofisticati e all’avanguardia come il Visiotest (Essilor) e l’OCT (Topcon).

Per ulteriori dettagli:
www.c-d-v.it
www.facebook.com/commissionedifesavista?ref=hl#!/commissionedifesavista

Tags: , , , ,